volare inquina

Volare inquina: ci rinunceresti?

Questo non è un post comodo, per chi fa un lavoro come il mio.
Ma se si lavora (e si vive) con coscienza e Amore verso la nostra unica casa, beh, diventa necessario.
Farsi qualche domanda e provare a darsi una risposta, anche se può essere scomoda.


🌏🌍🌎
Non riesco a fingere di non avere pensieri incupiti: clima impazzito, incendi che devastano il pianeta, ghiacciai agonizzanti, oceani soffocati dalla plastica e soprattutto uomini di potere totalmente indifferenti.
🥺
Mi conforta un pochino vedere tra le persone “normali”, soprattutto giovani, una sempre maggior presa di coscienza. Condivisione e azioni, sui social e soprattutto fuori, per fortuna.
🗣
Ovviamente è un problema complesso, ma qui vorrei ragionarci insieme dal punto di vista dei viaggi, ti va?

Viaggiare è un lusso, che fortunatamente è diventato accessibile a sempre più persone. Ma i prezzi al ribasso per i turisti, stanno diventando troppo alti per l’ambiente e per alcune destinazioni soggette al fenomeno definito overtourism.

Il dizionario la definisce in questo modo:

Overtourism: il fenomeno di una destinazione o di un’attrattiva popolare, che viene invaso dai turisti in modo insostenibile.

Io mi sto chiedendo come posso, attraverso la mia professione, sensibilizzare i viaggiatori e ridurre l’impatto dei loro viaggi e del mio lavoro (riciclando ogni post it, riducendo i materiali e gli spostamenti non indispensabili, condividendo articoli ben circostanziati come questo, pensando a progetti di altro spessore).

Vorrei davvero sapere se, da viaggiatore, tu ti chiedi quanto “pesa” una vacanza.
In Paesi come Svezia e Svizzera, quasi un quarto della popolazione non vola per scelta ecologica. Tu ci pensi mai?
Saresti favorevole a valutare trasporti magari più lunghi ma meno impattanti, come il treno o la nave, per la tua destinazione?
O a cambiare meta del tutto, privilegiando luoghi vicini o rinunciando a “toccate e fughe fuori porta” non indispensabili?

Non sentirti in colpa se la risposta è “No”, o “non ci ho mai pensato”.

Mi interessa davvero soltanto conoscere il tuo punto di vista, fermarci un attimo insieme per uno scambio di idee, capire se è una questione conosciuta/percepita e quanto viene ritenuta rilevante.

Grazie per l’attenzione, di cuore.

Nel frattempo, se vuoi iniziare a capire come continuare a viaggiare, senza che questo sia devastante per il pianeta, ti consiglio di dare un’occhiata a questo post di Lonely Planet per viaggiare in modo più green, o a questa selezione di viaggi sostenibili che ho raccolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *